Cosa c’è nell’aria: inquinamento interno e aspirazione centralizzata

 

UN IMPIANTO EFFICACE  PER GARANTIRE LA QUALITÀ DEGLI AMBIENTI DOVE TRASCORRIAMO BUONA PARTE DEL NOSTRO TEMPO

Quando si parla di inquinamento, si pensa subito a quello esterno, dovuto al traffico, ai fumi di scarico, ai rifiuti dispersi… Ma esiste anche un tipo di inquinamento diverso, la cui esistenza è stata attestata da enti come l’Organizzazione mondiale della sanità. È l’inquinamento degli ambienti interni: abitazioni, luoghi di lavoro, scuole, ambienti cioè dove viviamo o trascorriamo buona parte del nostro tempo.

La maggioranza dell’aria che inspiriamo proviene dagli ambienti indoor, perché si stima che in Europa la popolazione spenda al chiuso fino al 90% del suo tempo (fonte: SistemAir.it). Quelli che pensiamo essere i luoghi più “sicuri” in realtà possono diventare un rischio per la salute: disturbi respiratori, semplici infiammazioni di naso e gola o casi più seri di asma, anche nei bambini, possono derivare da una cattiva qualità dell’aria – negli Stati Uniti si parla addirittura di “sindrome dell’edificio malato”.

Cosa fare?

Di sicuro un modo per risolvere il problema è installare un impianto di aspirazione centralizzata.

Leggi tutto “Cosa c’è nell’aria: inquinamento interno e aspirazione centralizzata”

Auguri, Elettric-co: il sito compie un anno

Photo by April Pethybridge on Unsplash

VIAGGIO TRA GLI ARTICOLI, I TEMI CHE SONO PIACIUTI DI PIÙ E LE COSE DI CUI PARLERÒ IN FUTURO

Oggi voglio usare questo spazio per fare gli auguri anche a voi, lettori: è un anno, infatti, che il sito di Elettric-co è online. Più di trenta articoli con i quali ho cercato di condividere il mio lavoro e quello che so e imparo tutti i giorni.

Alcuni potrebbero chiamarla “divulgazione”, cioè rendere accessibili degli argomenti “tecnici” a chi non è un addetto ai lavori. Il sottotitolo che trovate in alto, in homepage, dice: “Impianti, domotica e allarmi: per capirne di più”. Perché non desidero mostrare che so, ma che chi legge capisca di più, non si spaventi o non “cambi canale” quando trova parole come “fotovoltaico”, “detrazioni fiscali”, “risparmio energetico”.

Nell’articolo ho inserito un’infografica di guida alla lettura del sito, e poi vi spiego cosa racconta ogni sezione, così facciamo un riepilogo per chi ancora non mi conosce o , per chi mi conosce, metto in evidenza articoli molto cliccati.

Leggi tutto “Auguri, Elettric-co: il sito compie un anno”

Sicurezza: la tecnologia corre, la qualità aumenta

COSA OFFRE IL SETTORE: PER ESEMPIO, NUOVI MODI DI EVITARE I FALSI ALLARMI

In uno dei primi articoli su questo sito ricordavo che la sicurezza di un edificio non si improvvisa.

Anche in questo settore, come in tutti ormai, la tecnologia corre, e veloce, e anche la normativa si evolve. La scorsa settimana sono stato a una giornata di formazione organizzata dall’azienda Hikvision su alcuni nuovi prodotti che usciranno nei prossimi mesi e su come saranno aggiornati i software (i programmi) degli impianti di sicurezza.

Non c’è dubbio che gli impianti di sicurezza stiano diventando sempre più precisi nella rilevazione e sempre più avanzati, tecnicamente parlando. Senza contare che Hikvision è uno dei rappresentanti più autorevoli di questo settore, con una crescita media come azienda superiore al 53% negli ultimi 10 anni. Durante il 2019 parteciperò ad altri corsi e vi terrò aggiornati, in vista anche di “Sicurezza” a FieraMilano dal 13 al 15 novembre.

Intanto vi posso dire che, cercando di mettermi sempre nei panni di un cliente che deve valutare l’installazione di questo tipo di impianti, vedo molte opportunità: facendo gli acquisti giusti e affidandoci a dei professionisti competenti, possiamo davvero proteggere la nostra casa (o il nostro posto di lavoro) in modo sempre più efficace.

Leggi tutto “Sicurezza: la tecnologia corre, la qualità aumenta”

Cosa dice (davvero) la tua bolletta della luce?

NON BASTA GUARDARE IL TOTALE DA PAGARE E I CHILOWATT CONSUMATI: CI SONO DELLE VOCI IMPORTANTI DA LEGGERE (E CHE NON LEGGIAMO QUASI MAI)

Siamo abituati a guardare molto velocemente le nostre bollette della luce: molto spesso ci fermiamo al totale da pagare segnato in prima pagina.

In realtà una bolletta contiene molte informazioni e molti dati interessanti per noi utenti, ed è utile (e saggio) imparare a leggerli, un po’ alla volta.

Tieni conto che da gennaio 2016 a casa arriva una versione sintetica della bolletta. Ora la versione più dettagliata è scaricabile online o puoi fare richiesta affinché ti venga inviata. In genere ci accontentiamo della bolletta sintetica, eppure è nei dettagli che sono contenuti i numeri che ci dicono più cose sui nostri consumi o su come – eventualmente – e muoverci per andare verso un maggiore risparmio energetico.

In questo articolo voglio approfondire proprio alcune voci che si trovano nella versione più lunga delle bolletta. In realtà vengono riportate a grandi linee anche sulla prima pagina, sotto al totale da pagare (quindi non abbiamo tante scuse!).

Leggi tutto “Cosa dice (davvero) la tua bolletta della luce?”

Scambio sul posto: l’energia prodotta in più dal tuo fotovoltaico ha un valore

PUOI IMMETTERLA NELLA RETE PUBBLICA E RICEVERE UN CONTRIBUTO

C’è un aspetto da approfondire, se possiedi un impianto fotovoltaico o se hai intenzione di installarne uno, ed è quello dello scambio sul posto (anche conosciuto come SSP).

Con il fotovoltaico infatti, l’energia in più che produco non va persa: attraverso lo SSP, viene immessa nella rete elettrica nazionale e viene poi retribuita.

Ma che cos’è lo SSP nello specifico? Come funziona? Come accedervi? E di che contributo si tratta?

In breve, è quel meccanismo per cui l’energia prodotta in eccesso ti viene riconosciuta e pagata.

Ma andiamo nel dettaglio, sottolineando le regole più semplici che sono anche le principali, e alla fine ne avrete capito di più.

P.S. Se è la prima volta che senti parlare di fotovoltaico, leggi prima questo articolo per farti un’idea e quest’altro per capire la differenza tra fotovoltaico e solare termico. Ti saranno utili!

Leggi tutto “Scambio sul posto: l’energia prodotta in più dal tuo fotovoltaico ha un valore”