#5 minuti di… efficienza energetica: un grafico per capire quanto sia importante

 

Photo by Josh Calabrese on Unsplash

TECNOLOGIE IN PILLOLE: ANCHE SE NON SEI UN ESPERTO, PUOI FARTI UN’IDEA (NEL TEMPO DI UN CAFFÈ)

L’efficienza energetica non è un concetto astratto, ma, quando se ne sente parlare, il rischio è quello di pensare semplicemente che sia qualcosa di positivo senza, però, avere le idee chiare.

Per darvi un’immagine più concreta dell’efficienza energetica, vi mostro oggi questo grafico (la fonte è Fronius).

Come vedete, sono schematizzate le tecnologie che – nella pratica – contribuiscono a rendere un edificio più efficiente dal punto di vista energetico. Sono collegate tra di loro e questo punto è fondamentale. Ve lo dicevo già nell’articolo dedicato alla fiera MCE.

Non sono impianti a sé stanti: per funzionare in modo ottimale, vanno interconnessi l’uno all’altro.

Attraverso cosa?

Chi mi segue sa la risposta: con la domotica.

AL CENTRO DI TUTTO

Non a caso ho voluto che fosse al centro del grafico: la domotica viene presentata, di solito, come un sistema per avere case sempre più intelligenti e, di conseguenza, per fare meno fatica nella vita quotidiana (chiude le tapparelle, spegne le luci…)

Il cuore vero della domotica è, però, la sua capacità di gestire e coordinare gli impianti e i dispositivi che abbiamo in un edificio per facilitarci la vita, d’accordo, ma soprattutto per:

Ecco perché vi dicevo che installare sistemi domotici fai da te non è mai consigliato: perché la “responsabilità” di un sistema domotico è tanta (e ovviamente ci vuole la giusta manutenzione, mi raccomando…)

Torniamo al grafico.

DI COSA PARLA QUANDO SI PARLA DI LED

Alcune delle tecnologie le conoscete già, perché sono state ospiti di questo sito (sapete che siamo online già da cinque mesi? Auguri!)

Abbiamo già parlato di LED e di come, sostituendo le fonti di illuminazione tradizionali, consentano un risparmio energetico comprovato, e quindi anche economico. Vi ricordate com’è fatto un LED? Come li ho usati in due cantieri? E quanto sia importante informarsi quando si scelgono? Perché no, non sono “solo lampadine”.

POMPE DI CALORE: MEGLIO SE “INTERFACCIATE”

Quando vi ho portato in uno dei miei cantieri, ho nominato la pompa di calore (dicendo anche come la domotica abbia evitato una bolletta salata ai miei clienti...) Installarla è compito dell’idraulico, io però mi occupo del collegamento e dell’eventuale interfaccia con altri sistemi, fotovoltaico, domotica – sempre per il principio che queste tecnologie, se ben collegate, danno efficienza energetica. Tornerò sull’argomento: intanto sappiate che la pompa di calore è fatta per trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta usando di solito la corrente elettrica. Lo vedremo prossimamente.

DOPO LE VACANZE

Dopo l’estate e le vacanze (mie e vostre) ho intenzione di parlare di un altro grande e importante capitolo: quello degli impianti fotovoltaici. Anche quello sarà un viaggio: dall’energia solare che arriva alle celle dei moduli che vedete spesso sui tetti delle case… all’inverter, cuore dell’impianto, che trasforma la corrente continua dei moduli in corrente alternata (delle rete “normale”).

Se decidiamo di installare anche un sistema di accumulo, possiamo stoccare, cioè immagazzinare, l’energia prodotta in più per usarla quando ne abbiamo bisogno, migliorando così la quota di autoconsumo e l’indipendenza dalla rete pubblica. Anche di questo parleremo largamente: quindi appuntamento a fine agosto, tutti freschi, riposati e motivati per saperne di più!

Farò anche un confronto tra il fotovoltaico e il solare termico, spiegando perché, secondo la mia esperienza, il fotovoltaico convenga di più.

Per quanto riguarda, invece, la geotermia e i vari sistemi di climatizzazione (scambiatori d’aria, pannelli radianti, aria condizionata e cogenerazione), sono tutti impianti che vengono installati dai colleghi idraulici. Ho voluto lasciarli nel grafico per darvi una visione d’insieme e per farvi capire, sempre in concreto, da quanti fattori dipenda l’efficienza energetica e come tutto possa essere gestito e controllato dalla domotica che rimane al centro.

IN CONCLUSIONE

Questo è il quadro generale di un mondo affascinante che abbiamo iniziato a conoscere in questi mesi e che continueremo ad approfondire nei prossimi. Restate “sintonizzati” perché sarà utile  per voi, le vostre case… e il vostro portafoglio.

INFORMAZIONE DI SERVIZIO!

Il sito di Elettric-co andrà in vacanza? Sì (e ci mancherebbe!): la prossima settimana vi riproporrò alcuni consigli sulle verifiche da fare ai vostri impianti per partire in tranquillità e non trovare sorprese al ritorno.

Poi, premerò off.

Ripartirò con gli articoli la settimana del 27 agosto. Come avete letto qui sopra, c’è molta carne al fuoco. Gli argomenti sono tanti e tutti interessanti.

Che dire… vi aspetto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *