Auguri, Elettric-co: il sito compie un anno

Photo by April Pethybridge on Unsplash

VIAGGIO TRA GLI ARTICOLI, I TEMI CHE SONO PIACIUTI DI PIÙ E LE COSE DI CUI PARLERÒ IN FUTURO

Oggi voglio usare questo spazio per fare gli auguri anche a voi, lettori: è un anno, infatti, che il sito di Elettric-co è online. Più di trenta articoli con i quali ho cercato di condividere il mio lavoro e quello che so e imparo tutti i giorni.

Alcuni potrebbero chiamarla “divulgazione”, cioè rendere accessibili degli argomenti “tecnici” a chi non è un addetto ai lavori. Il sottotitolo che trovate in alto, in homepage, dice: “Impianti, domotica e allarmi: per capirne di più”. Perché non desidero mostrare che so, ma che chi legge capisca di più, non si spaventi o non “cambi canale” quando trova parole come “fotovoltaico”, “detrazioni fiscali”, “risparmio energetico”.

Nell’articolo ho inserito un’infografica di guida alla lettura del sito, e poi vi spiego cosa racconta ogni sezione, così facciamo un riepilogo per chi ancora non mi conosce o , per chi mi conosce, metto in evidenza articoli molto cliccati.

SERVIVA UN SITO COME QUESTO?

Ci sarà chi se lo chiede. In fondo basterebbe affidarsi all’elettricista di fiducia o al commerciale di un’azienda che viene a casa nostra e ci mostra un prodotto. No? Perché fare la fatica di approfondire e informarsi? Non abbiamo già abbastanza informazioni che girano?

Questi sono argomenti però che, anche se non ce ne rendiamo subito conto, hanno molto a che fare con la nostra vita di tutti i giorni. Moltissimo.

PERCHÉ, DI COSA PARLI?

Una delle grandi macro aree del sito è quella degli IMPIANTI e degli impianti elettrici, in particolare. Tutti noi abbiamo (o desideriamo avere) una casa nostra, e dobbiamo gestire consumi, spese o semplicemente decidere quale impianto o tipo di illuminazione vada meglio per noi. Parto da cose banali, se volete, ma che poi non lo sono, come la scelta di una lampadina. Non sono tutte uguali, una non vale l’altra, sia in termini di risparmio (energetico ed economico), sia in termini di benessere per gli occhi e qualità di vita in un ambiente, anche di lavoro. Pensiamo alle scuole, agli asili e a quante ore ci passano i bambini! Lo stesso vale per gli uffici. Quindi diciamo che sì, mi piace guidarvi ai migliori “consigli per gli acquisti” – è consulenza spicciola, forse, ma serve.

Succede anche che questi impianti si rompano o non funzionino più bene: nel sito parlo di GUASTI (temporali, blackout, generatori, luci d’emergenza), ma soprattutto di MANUTENZIONE, perché prevenire è meglio che curare. Ai miei clienti offro questo tipo di servizio, ricordo loro quali sono i controlli da effettuare con regolarità, le cose da evitare (per esempio quando si va in vacanza o si decora la casa per il natale) ed è un po’ quello che cerco di fare anche qui. Avere una casa è un grande impegno di per sé, e ci vogliono delle dritte.

VOGLIAMO LA PRATICA!

La scorsa settimana ho inaugurato una parte ancora più “pratica” con un articolo sulla bolletta elettrica: come in molti altri campi, non possiamo più nasconderci dietro all’“io non sapevo”. Essere consapevoli di quanto consumiamo, ma soprattutto di come consumiamo, è uno dei primi passi per fare le scelte giuste. Arriveranno altri articoli di questo genere, che in fondo tornano sempre utili.

Un altro articolo, in questo senso, è quello che ho scritto sulla rete dati: avete già il wi-fi, vi conviene? Ecco, queste sono le situazioni pratiche che mi piace analizzare con voi.

ILLUMINAZIONE? NON SOLO! C’È IL MONDO DEL RISPARMIO ENERGETICO

Sono sincero: spero sempre che il sito di Elettric-co sia la prova di come ormai oggi un elettricista non sia più “quello che mette su lampadine”. Non è per orgoglio, sapete, non frequento corsi per saperne più di altri, ma perché le esigenze dei clienti cambiano, e io devo cambiare con loro. Oggi non si tratta più solo di illuminare casa, ma di farlo in maniera intelligente. L’evoluzione della tecnologia e del sapere ci danno grandi possibilità, che possono essere riassunte in due parole: RISPARMIO ENERGETICO. E c’è davvero un mondo dietro.

  • A partire dalla capacità di vivere e consumare risorse ripagandosi negli anni l’acquisto di un impianto fotovoltaico, per esempio, e quindi di essere efficienti, nel nostro piccolo.
  • Una casa non è una composizione casuale di elementi, architettonici, tecnici, ma un insieme, che deve funzionare nel modo migliore possibile. Quando si installa un impianto fotovoltaico, non lo si fa perché va di moda o si hanno dei soldi che avanzano (certo, può capitare), ma si fa un ragionamento, si pensa a come evolveranno i consumi, per esempio, se servirà aggiungere delle componenti, collegarlo ad altro… sempre con l’obiettivo finale dell’efficienza energetica.
  • Il risparmio energetico tocca il portafoglio, ma diciamolo, anche le coscienze: ripeto, abbiamo gli strumenti tecnologici per non gravare più così tanto sull’ambiente, sugli altri, per vivere meglio in definitiva. Perché no?

Nel risparmio energetico parlo soprattutto di fotovoltaico perché mi compete di più, installo impianti e posso informarvi anche grazie ai miei corsi di aggiornamento. Cerco, anche in questo caso, di spiegarvelo con le parole più semplici, collegandomi ai fatti pratici (le bollette!), ma ci tenevo a farvi capire, come ho scritto, che l’argomento è ampio, e include molti aspetti.

IL FIORE ALL’OCCHIELLO: LA DOMOTICA

Il secondo punto qui sopra mi serve per introdurvi un altro macro tema del sito di Elettric-co: quando dico che la casa è un insieme, e tutto deve funzionare nel modo migliore possibile, stiamo chiaramente parlando di DOMOTICA. Anche qui, la domotica non è fatta di assistenti vocali che accendono le luci o spengono la musica; non è fatta, o non solo, di tapparelle che si abbassano a comando. La domotica è molto, molto di più: il concetto che ribadisco sempre, e lo faccio anche qui, è che il cuore vero della domotica è la sua capacità di gestire e coordinare gli impianti e i dispositivi che abbiamo in un edificio per facilitarci la vita, d’accordo, ma soprattutto per garantire il corretto funzionamento delle varie parti del sistema; averle tutto sotto controllo, quindi contare su una maggiore sicurezza; avere un risparmio, economico ed energetico. Vi rimando a questo articolo, per comprendere (in cinque minuti di orologio) la portata della domotica, e perché servano qualità dei prodotti e competenza nell’installazione per non perdere soldi e vivere sicuri…

SI PUÒ STARE SICURI?

Eh già, la SICUREZZA. Siamo abituati a sentire le peggiori notizie, sul furto di dati, la privacy… eppure poi, complice la bellezza degli ultimi prodotti tecnologici, non siamo così attenti alla sicurezza che viene prima di tutto, quella della casa dove viviamo. Ecco perché ci tengo che una sezione del sito sia dedicata a tutto quello che riguarda la sicurezza: impianti di allarme, certo, approfondimenti sulla videosorveglianza e aggiornamenti sull’evoluzione di questo settore – che è velocissima. Siamo fortunati: grazie agli smartphone e alla domotica, teniamo sotto controllo la nostra casa e le nostre cose, ma non dobbiamo per questo “abbassare la guardia”, accontentarci (“Basta una sirena che suoni tanto”) e risparmiare lì dove invece serve investire un po’ di più.

VI PORTO IN CANTIERE!

Quando ho creato questo sito, per permettervi di capirne davvero di più, ho voluto inserire anche un’area “speciale”, dove mostrarvi le applicazioni pratiche del mio lavoro. Si chiama “A casa di…” e vi porto letteralmente con me in cantiere. Il format è così strutturato: parto dalle esigenze e dalle richieste (vere) dei clienti, poi elenco le soluzioni che ho trovato assieme a loro e infine pubblico delle immagini. Per esempio, trovate foto di come illuminare una scala o della differenza tra un ambiente rustico e uno più moderno. Trovate anche l’immagine di un impianto fotovoltaico che ho installato. È una delle macro aree del sito che avete più apprezzato.

Anche l’articolo sul sistema di luci a led che ho installato nell’asilo del mio paese ha avuto molte visualizzazioni. Quindi continuerò sicuramente a proporvi questi contenuti!

Ci tengo anche a tenervi aggiornati sulla mia formazione che è una formazione continua: frequento regolarmente corsi e workshop e ovviamente vado alle fiere di settore. Per saperne di più, cliccate qui. All’ultimo corso ho dedicato anche un articolo con molte novità sulla sicurezza firmate Hikvision, ve lo linko.

Infine, se non vi siete ancora stancati di me, trovate i miei contatti e… qualche curiosità (perché mi chiamo Elettric-co, per esempio?)

A presto, con nuovi articoli, approfondimenti e ricordate che dovete sempre ricercare la qualità, nelle informazioni e nei tecnici a cui vi rivolgete. Non si tratta solo di lampadine!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *